mercoledì 14 ottobre 2009

Non sarò mai artista


L'arte di arrangiarsi o arrangiarsi senza arte?
Non sono mai stata prima, dunque sto nella seconda,
mediocremente mi mimetizzo tra gli arrangiatori.
Se potessi scegliere, tuttavia, preferirei arrangiarmi meno,
e sognare di più, possibilmente da sveglia, chè ci vuole tanta energia e adrenalina, per i sogni miei..
Nell'attesa, dell'arte e dei sogni, vado a letto, e domani riparto..solito treno, soliti binari..

P.S. la foto è mia, e pure il libro, anche se non c'entrano niente coi sogni e con l'arte..Stavo solo per addormentarmi al sole ..ma mi son trattenuta per fissare quest'immagine..

3 commenti:

baskerville ha detto...

ci si arrangia come si può, con arte o con gli arti. ma più della forma dell'arrangiamento rimane importante la struttura della melodia, no?

l'altra effe ha detto...

con gli arti direi che è un bell'arrangiarsi, ritmato e melodioso;)almeno ci si consola così..

riccardo uccheddu ha detto...

Sognare è un bel problema.
Un problema, comunque, bello.
E non è solo un gioco di parole, perchè secondo me il sogno richiede anche coraggio... Soprattutto in un mondo come questo, che fa a pezzi qualsiasi cosa non sia l'adeguarsi ad un piatto pragmatismo.
Che in tanti, in troppi chiamano realismo (rima involontaria).
Ciao!